Una delle prime cose che si impara quando si inizia il lavoro della terra è una nuova dimensione del tempo, il tempo che ci vuole per far crescere una pianta; il tempo che ci vuole per far si che ogni elemento sia armonico ed in equilibrio con il resto.

Quando abbiamo iniziato a progettare il Giardino ci siamo subito rese conto che era fondamentale avere un luogo riparato dove poter custodire gli attrezzi del mestiere e lavorare con comodità. Questo piccolissimo shelter è realizzato in economia con legno di abete e castagno senza l’uso di platea di cemento ma semplicemente poggiando il piano su delle traversine ferroviare, tutti gli infissi sono di recupero. Come si vede dalle foto che mostrano i lavori in corso 3 anni fa, lo shelter forse non sarà stato realizzato a regola d’arte ma sembra che ci sia sempre stato! 🙂

 

back-to-the-root2

back-to-the-root3